Tutti gli articoli di Alessandro

comincia il freddo ma non si molla

Il freddo ormai è arrivato e le prime avvisaglie d’inverno incombono sulle strade, via i pantaloni corti e su la divisa invernale anche gli ultimi temerari, visto il caldo anomalo che ci ha accompagnato lungo tutto ottobre, hanno dovuto mettere via la divisa estiva. Sabato ruote grasse e domenica palmerina (aperitivo e piatto forte), la voglia di pedalare non manca e chi può si ritaglia il tempo per divertirsi. Domenica mattina si parte ore 09.00, siamo indecisi se dirigerci verso il lago (con temperatura più calda) o provare qualche salita. Siamo temerari e ci dirigiamo verso il Brinzio (potrebbe essere l’ultima occasione), la temperatura e frizzante ma non così fredda da essere proibitiva. Andatura regolare, il sole sembra che scaldi l’aria e la temperatura diventa quasi gradevole, questa volta abbiamo rischiato ma la fortuna bacia gli audaci. Fatto il Brinzio si scollina direzione Varese e casa, bel giro e bella compagnia. Adesso ci aspetterà un lungo periodo di lago e ancora lago in attesa della prossima primavera, sperando in questo inverno.

Domenica 11 novembre

Dopo un sabato sera  in compagnia, si decide che domenica si può fare un giretto defaticante senza strafare, ritrovo alle 09.00 alla solita rotonda con il tempo che non promette niente di buono e le trade completamente bagnate dalla pioggia insistente caduta fino alle 08.30 . Si parte direzione lago dove le temperature sono sicuramente più miti, la strada bagnata e le pozzanghere ci accompagneranno lungo tutto il percorso. Arriviamo a Stresa ed effettuiamo la sosta per il caffè, foto di rito e ripartenza verso casa. Ci siamo bagnati come dei pulcini ma contenti di aver pedalato.

4 novembre

Domenica mattina  il tempo  e stato clemente e ci ha consentito di effettuare un giro in compagnia. Ore 08.30 solito posto si parte direzione lago ma questa volta lato Lombardo poiché sulle sponde piemontesi si sta correndo la maratona, a Sesto giriamo per Angera e proseguiamo fino a Laveno dove ci concediamo una sosta per la tappa caffè. si riparte direzione Cittiglio per poi proseguire verso il Brinzio. Si scollina e si arriva a Varese, con buon ritmo ci dirigiamo verso casa. Percorsi circa 90 km ad andatura regolare.

Sabato il gruppo delle ruote grasse si e cimentato in percorsi al limite della praticabilità vista la copiosa acqua scesa tutta la settimana e pure la mattina di sabato.