Tutti gli articoli di Alessandro

Finero, non si può mancare

Come ogni anno non può mancare la tappa di Finero, partenza ore 08.00 da Somma Lombardo direzione lago. Andatura regolare, i Km sono tanti ed e meglio evitare sforzi inutili che si possono pagare durante il ritorno. Temperatura gradevole, un tiepido sole ci accompagnerà per la prima parte di giornata, il tempo scorre veloce e dopo 80 km arriviamo a Cannobio dove si comincia l’asperità finale che ci condurrà alla colonia di Finero (della parrocchia di somma Lombardo). Arrivati a Finero veniamo accolti dagli amici dell’oratorio alla presenza del Don, tempo per rifocillarsi e scherzare tra  amici, foto di rito e nel primissimo pomeriggio ritorno verso Somma Lombardo. La gran parte ha ripercorso la strada della mattina, chi invece aveva paura di non avere tutti i km nelle gambe ha preso il battello a Verbania direzione Laveno. Bella giornata, bella compagnia ed un grazie al Don e agli amici dell’oratorio di Somma Lombardo.

Per rivedere il percorso:

 

Domenica 8 luglio

Mentre tutti pedalano verso il lago noi andiamo controcorrente, una bella sensazione pedalare in senso inverso e vedere le persone che ti guardano e non capiscono dove o cosa devi fare …..  Noi direzione Gallarate per poi proseguire verso Cassano Magnago e la valle olona …. Malnate, Cantello, Gaggiolo e Porto Ceresio, si percorre un pezzo di lago per poi salire dall’Ardena (foto di rito). Si scende verso Marchirolo per dirigersi a Cunardo e poi risalire per Bedero Valcuvia e collegarsi al Brinzio. Si scende da Varese per tornare a casa, 110 km circa e 900 m di dislivello totale.

Sette Termini e Scalatori infaticabili

Nel week end gli infaticabili delle salite si sono cimentati in scalate leggendarie immortalate da foto ricordo, il restante del gruppo si è dedicato al tour delle bellezze Varesine. Partenza ore 07.30 direzione Corgeno per proseguire fino a Biandronno dove costeggiando il lago di Varese siamo arrivati alla salita dei mondiali fino alla questura. Dal centro ci siamo diretti verso Induno e abbiamo proseguito in val Ganna fino a Cugliate Fabiasco dove abbiamo cominciato la scalata del Settetermini. Discesa fino a Montegrino (tappa rifornimento) e poi Luino, da qui direzione Ponte Tresa e Porto Ceresio, risalendo da Arcisate ed Induno siamo ritornati a Varese. Strada in discesa fino a Somma Lombardo per un giro di 120 km con un dislivello di circa 1200 m, come sempre bella compagnia e bel giro.